Condifesa Vicenza – Consorzio Provinciale per la difesa delle attività e produzioni agricole dalle avversità

Scopri cosa sono come funzionano

Scopri cosa sono come funzionano

  • Home
  • Fondi mutualistici

Fondi mutualistici

Fondo mutualistico danni da animali selvatici

Il Fondo copre le perdite delle produzioni vegetali erbacee e arboree assicurabili causate dalla fauna selvatica (escluse prod.ni vivaistiche e tabacco).

Le specie animali considerate sono:

  • SELVAGGINA lepri e fagiani e altre minori
  • VOLATILI SELVATICI corvi, cornacchie, gazze ecc.
  • UNGULATI cinghiali, cervi, caprioli, daini
  • ALTRO colombi e nutrie

Il Fondo mutualistico animali selvatici copre sia i danni alle produzioni erbacee (seminativi e orticole) che si verificano nelle fasi di emergenza/attecchimento con l’asportazione del seme e/o piante e nelle fasi successive con il danneggiamento e/o asporto di prodotto, sia i danni alle produzioni arboree (vigneti e frutteti) che si verificano in qualsiasi fase vegetativa dal germogliamento fino alla raccolta provocando il danneggiamento e/o asporto di prodotto.


Fondo mutualistico mais

Il Fondo risponde nella fase di emergenza e fino alla 8^ foglia in caso di mancata e/o insufficiente emergenza delle piante di mais verificatasi per condizioni meteo avverse e più precisamente siccità, eccesso di pioggia, gelo e brina, alluvione (escluse le aree golenali), oppure per cause parassitarie ( elateridi e le malattie fungine sul seme e piantine).

Il fondo risponde fino ad allegazione completata per danni da diabrotica così suddivisi:

  • danni da ginocchiature/allettamenti conseguenza dei danni radicali causati dalle larve (solo se denunciati entro inizio fioritura);
  • danni da ridotta o mancata fecondazione per l’intensa alimentazione degli adulti sugli stimmi (solo se denunciati entro l’inizio della fase lattea della spiga) .

Fondo mutualistico mal dell’esca

Il Fondo ha come scopo il ristoro dei danni subiti dai produttori agricoli, per perdite di produzione causate dalla fitopatia denominata MAL DELL’ESCA alle produzioni viticole dal 3°anno di impianto per i successivi 12 anni, fino al 15° anno.


Fondo mutualistico danni alle strutture e impianti arborei

Il Fondo copre i danni diretti a impianti arborei e strutture di sostegno di vigneti e frutteti che si verificano in seguito a URAGANI, BUFERE, TROMBE D’ARIA, VENTO (superiore a 63 km/h) e cose da essi trascinate.

PER IMPIANTI ARBOREI si intendono le piante costituenti il vigneto o il frutteto (esclusi i frutti pendenti).

PER STRUTTURA di sostegno si intende il sistema di palificazione, cavi e tiranti utilizzati.

Per comprendere il funzionamento dei Fondi Mutualistici, ti invitiamo a cliccare qui

Hai bisogno di aiuto? Siamo qui a tua disposizione

logo